Viaggio di nozze estate 2014? Il top e’ l’Australia

Vi sposate tra aprile e ottobre 2014?
Allora Australia sia….

Dalle isole sperdute sulla Barriera Corallina alle esperienze esclusive nell’unico hotel Versace al mondo, dalla modaiola Gold Coast alla verdissima Daintree Forest. Ecco le 10 migliori proposte per i novelli sposi. Avventurose o di charme, extra lusso o low cost….

1) RELAX NEL NORD TROPICALE
Per avere la natura più selvaggia a portata di mano, dalla Grande Barriera Corallina all’altro Patrimonio dell’Umanità, le foreste di Daintree e Cape Tribulation, la destinazione perfetta è Thala Beach Lodge. Nessuna pretesa di avventure alla Crocodile Dundee: questo resort cinque stelle propone spaziosi bungalow vista mare, immersi nel verde e dotati di ogni comfort. E offre ai suoi visitatori, oltre ad escursioni alla ricerca di coralli o piante pluviali, escursioni per appassionati di birdwatching, degustazioni di cocco, picnic nel verde, avvistamento di tartarughe o serate dedicate all’osservazione delle stelle.

2) AVVISTAMENTI DI COPPIA
Se l’obiettivo della futura coppia è invece l’isolamento più assoluto e il lusso più completo, la rotta giusta è verso Lizard Island, non a caso considerata una delle dieci mete perfette per una luna davvero di miele. È l’isola più a nord della barriera, un tempio degli appassionati di immersioni, che qui potranno osservare le celebri cernie giganti. Il Lizard Island Resort, come le sue 40 ville e suite assicura privacy e panorami da sogno vista mare. E tra le numerose attività che propone ci sono, naturalmente, cene a lume di candela a sette portate, sessioni di diving o snorkeling, champagne da gustare sulla spiaggia privata e rilassanti trattamenti nella Azure Spa.

3) EVASIONI ROMANTICHE, IN STILE LOST
I numeri parlano chiaro. Se per la luna di miele che aspettate da tutta la vita cercate un luogo per rimanere soli con la propria metà, Wilson Island è la meta perfetta – non a caso è stata votata come una dei 10 posti migliori in cui dormire sulla barriera corallina. Un’isola votata alla privacy ideale per chi sceglie di ritirarsi (momentaneamente) dal mondo, con i suoi soli 12 ospiti, rigorosamente over15. Una piccola baia color del corallo circondata da rocce immacolate e incastonata tra una natura selvaggia, tra uccelli tropicali e rare tartarughe marine. Che non a caso fa parte di un parco naturale. La sistemazione? Sei tende permanenti, piazzate appena sotto il Tropico del Capricorno, offrono tutto i romanticismo di un’isola deserta (comprese discrete stanze da bagno). La grande Longhouse, al centro dell’isola, assicura tutto il resto.

4) ENTROTERRA D’INCANTO
Chi l’ha detto che Gold Coast è sinonimo di mare? Basta muoversi verso l’interno e abbandonare le spiagge e la movida, per trovarsi in mezzo a foreste incontaminate che si aprono attraverso l’omonima Highway. Sette parchi, riserve protette e foreste subtropicali nascondono, tra gli altri resort di charme, il Ruffles Lodge: basta lasciare la strada principale per una decina di minuti per trovarsi in una tenuta di diversi chilometri all’interno di una foresta di eucalipto. Alternativa per gli amanti di flora e fauna: le casette sugli alberi (versione luxury) del Pethers Rainforest Retreat. Decorate in perfetto asian-style, la proprietà conta anche bar, ristorante, una main lodge in legno e spa private. Il tutto ad un passo dei più bei itinerari a spasso per la foresta pluviale.

5) GOLD COAST, DIVERTIMENTO ASSICURATO
C’è chi la paragona a Las Vegas, con la capitale del divertimento e dei casinò ha in comune solo il clima festante e i numerosi parchi a tema. Qui abbondano i centri commerciali (ma non a buon mercato) e le onde giganti, che richiamano ogni anno centinaia di patiti, campioni e semplici neofiti della tavola, pronti a lasciarsi tentare dalla costa sabbiosa di Surfers Paradise (come dice il nome, il paradiso del surf). C’è chi sceglie invece di spostarsi poco più a sud, nella tranquilla Broadbeach, dove la sabbia è dorata, il rumore è decisamente minore e i gourmand possono lasciarsi tentare dalla mecca della cucina locale, il Mantra Sierra Grand, con tanto di vista sullo skyline cittadino e appartamenti a prezzi contenuti.

5) FESTEGGIAMENTI DORATI
Chi punta ad una luna di miele dorata ed esclusiva, non si lasci sfuggire Palazzo Versace, a Main Beach, che si trova pochi chilometri dall’eden dei surfisti e a un’ora di macchina dall’aeroporto di Brisbane. Si tratta dell’unico albergo firmato Versace esistente al mondo (per ora, entro la fine dell’anno dovrebbe nascerne uno a Dubai). Ristoranti vista mare e cucina strepitosa, piscina che ricorda una piccola laguna e gigantografie dei più bei scatti di moda in formato quadro, immerse nello stile orientaleggiante dell’albergo (ma il grande mosaico con Medusa, simbolo della maison è rigorosamente made in Italy). Qui si trovano lunghe spiagge di sabbia finissima e un mare calmo, riparato dalle forti onde dell’oceano. Punto di partenza perfetto per lo shopping nei vicini centri commerciali (se vi piacciono, qui potrete comprare i tipici opali del Queensland), una puntata verso le spiagge dei surfisti o una gita lungo il Federation Walk (sentiero che dopo una camminata di qualche chilometro porta alla foresta pluviale).

6) SPIAGGE ALLA MODA, A PREZZI RIDOTTI
La Sunshine Coast è quella striscia di sabbia a nord di Brisbane dove, si dice, l’estate non finisce mai. Sono in tanti ad amarla, dalle famiglie aussie in cerca di un break soleggiato in tutte le stagioni ai giovani dediti alla più classica stagione balneare. Una delle destinazioni più alla moda di tutta l’Australia si trova qui, ed è Noosa. La perla della costa soleggiata mette tutti d’accordo, dagli appassionati del surf ai patiti della natura incontaminata del suo parco naturale, il Noosa National Park. Il tutto, a prezzi contenuti.

7) NOTTI MAGICHE NELLE WHITSUNDAY ISLAND
Notti tiepide, sabbia fine e giornate soleggiate. Scegliere le Whitsunday Islands, durante la stagione secca, è una garanzia. Si tratta di circa 90 isole, che per la maggior parte sono disabitate. E proprio per questo motivo perfette per un piacevole ritiro di coppia, per ritemprarsi dalle fatiche dei festeggiamenti e rilassarsi nelle acque cristalline. Un piacere certificato: queste oasi moderne fanno parte della Great Barrier Reef World Heritage Area, una’area protetta che va da Cape York a Bundaberg. Ideale per una crociera in barca, anche di pochi giorni, per lasciarsi tentare da baie nascoste degne di Robinson Crusoe.

8) LUNA DI MIELE VIETATA AI MINORI
Merita un discorso a parte l’isola di Hamilton, sempre nelle Whitsundays. Di sicuro merita almeno la gita di un giorno. Ma chi volesse regalarsi un soggiorno degno del grande passo può prenotare qui la sua luna di miele. L’Hamilton Island Resort è una meta davvero esclusiva. Che si trova sulla sommità settentrionale della barriera corallina, isolata e soleggiata. Il resort offrire un numero infinito di attività marine e non, compresi gokart, passeggiate notturne, safari, kayak, bowling, corsi di pittura o i fotografia e un nuovissimo golf-club. Una chicca destinata a pochissimi, poi, è uno dei più lussuosi alberghi di tutta l’Australia, il Qualia. Interni di design firmati Chris Beckingham, suite formato padiglione, piscine e spiagge private. Ma soprattutto, assolutamente vietato agli under 16.

9) DUE CUORI E UNA CAPANNA (ABORIGENA)
Natura, cultura e alimentazione bio. La meta pensata per chi cerca il riposo e la rigenerazione dopo i festeggiamenti sfrenati si trova a Daintree. Qui si trova un parco nazionale straordinario, la più antica foresta pluviale esistente al mondo, la cui bellezza è frutto di lunghe battaglie, da parte della popolazione stessa, per preservare le sue fantastiche mangrovie, felci ed eucalipti. Nelle 15 villette del Daintree Eco Lodge and Spa ci si potrà rilassare con lunghi massaggi immersi nel verde, con il brillante sottofondo delle decine di colorati uccelli che popolano la zona. Oppure farsi guidare attraverso i miti e leggende aborigene. O ancora, semplicemente, cenare lasciando che lo sguardo si perda lungo la piccola laguna privata.

10) PALM COVE, BAIA PER DUE
Dietro di sé foreste che si estendono senza fine. Di fronte, una striscia di sabbia chiara e fine, che affonda nell’acqua che sprofonda lentamente nella baia, la stessa che, al largo, custodisce la Grande Barriera Corallina. Ideale per chi vuole gustare un assaggio di tutte le bellezze del nord del Queensland, Palm Cove è concentrato di bellezze, una delle mete più ambite dagli sposi australiani, che spesso scelgono questa lingua di terra per celebrare il loro grande giorno nei numerosi alberghi di lusso della zona. Che offrono non solo palme, come si potrebbe credere dal nome, ma ogni genere di divertimento, dalle immersioni alla ricerca di pesci tropicali (guarda la gallery degli animali più pericolosi del Queensland), ai tour in pickup tra i sentieri meno esplorati della foresta. A due passi dai mercatini aborigeni di Kuranda, i sentieri selvaggi di Daintree e le mini crociere serali che partono da Port Douglas.

By Il sole 24 ore

20130929-234637.jpg

Perchè scegliere l’Australia

 

La più grande isola del mondo e al tempo stesso il continente più piccolo. Una terra di spazi  sconfinati, un mondo di colori, sapori e profumi; una fauna unica, una terra che racchiude antiche leggende e modernità; un sogno che diventa realtà!

PERCHE’ SCEGLIERLA :

Tutta un’altra luce . La luce è davvero diversa e i colori più nitidi con contrasti forti tra il blu del cielo, il rosso del deserto o l’azzurro della Grande Barriera Corallina, l’unico micro-organismo visibile dalla luna.

L’Australia è una destinazione prettamente naturalistica, e chi sceglie di visitarla è spinto dal desiderio di vivere un contatto diretto con la natura selvaggia.

Chi sceglie l’Australia come meta del proprio viaggio di nozze deve portare con se la consapevolezza che gli spostamenti sono all’ordine del giorno. In aereo, in auto o con escursioni organizzate;  quasi ogni giorno una tappa diversa ma con l’obbligo di vivere il luogo che si sta visitando!

Un viaggio in Australia per gli amanti dei contrasti. All’interno (Outback), troviamo immensi deserti di sabbia e di roccia; sulle coste le città a misura d’uomo, le foreste pluviali ed i parchi nazionali.

QUANDO ANDARE : Decisamente tutto l’anno.

L’Australia è un continente talmente esteso che ad ogni stagione si puo’ abbinare un itinerario.Non è assolutamente da escludere durante la nostra estate visto le varie differenze climatiche che caratterizzano il paese da Nord a Sud e da Est a Ovest.

COSA FARE : Non può di certo mancare una visita a Sydney, la più antica e la più grande città australiana.  La baia divide Sydney in due parti collegate tra di loro dal caratteristico Harbour Bridge, sul quale ora è possibile “arrampicarsi” e godere di una vista spettacolare.  E una foto davanti all’Opera House? simbolo della città costituita da varie vele in cemento che paiono gonfiate dal vento, incastrate le une dentro le altre e protese verso l’alto. All’interno vi sono diversi teatri e numerosi negozi.. Non si può nemmeno perdere il  panorama più sorprendente della città dallo Skywalk, la piattaforma aerea a 260m d’altezza sulla cima della Sydney Tower.

E come ogni città Sydney offre un’infinità di distrazioni e attività.

In volo si raggiunge Cairns, per un primo assaggio della cultura aborigena al Tjapukai Aboriginal Cultural Park.

Per chi ama una vacanza dinamica, è consigliabile soggiornare a Cairns ed effettuare escursioni di una giornata sulla Grande Barriera Corallina;  il paradiso dello snorkeling o delle immersioni !!

Tra le altre attrattive naturalistiche va menzionata la foresta pluviale: a due ore di distanza da Cairns si trova la Daintree Rainforest, patrimonio dell’umanità.

Imperdibile la tappa a Uluru, che si raggiunge con un volo per l’aeroporto di Ayers Rock. Il favoloso monolite è ancora più suggestivo all’alba e al tramonto;  e optare per un memorabile giro in elicottero per ammirarlo in tutta la sua maestosità ?

Da Uluru ad Alice Springs si percorre l’Outback, fermandosi per una sosta al Kings Canyon che regalerà un altro emozionante aspetto dell’Australia. Ad Alice Springs, per apprezzare lo spettacolo del deserto vengono organizzate delle escursioni in mongolfiera!!

Più a nord il  Kakadu National Park il più grande parco nazionale australiano, fatto di ripide scarpate, foreste pluviali e pareti su cui gli aborigeni hanno lasciato segni indelebili.

Per chi ama zone meno turistiche: il Western Australia che vanta l’europea Perth, la barriera corallina di Ningaloo Reef, deserti, spiagge infinite di sabbia bianca, delfini, squali balena, foreste di enormi karri, fossili di antichissime barriere coralline, parchi nazionali selvaggi.

Amate il vino e volete percorrere km e km in macchina? Il South Australia è lo stato di grandi laghi salati, di antichi crateri vulcanici e di dolci colline intorno ad Adelaide dove vengono prodotti ottimi vini.

Adelaide, è una città elegante, spaziosa, piena di caffè e ristoranti, conosciuta come la Città dei Festival. Quest’area è famosa soprattutto grazie a Kangaroo Island che  è oramai divenuto un “must” includerla in un viaggio in Australia. Qui si osservano canguri, colonie permanenti di leoni marini che qui vengono a riprodursi, koala, foche, echidna in completa libertà nel loro habitat naturale.

Non siete ancora soddisfatti? Melbourne è stata recentemente dichiarata la città più vivibile del mondo.

Si caratterizza per il contrasto gotico-moderno dei palazzi, per la sua classe,i parchi e i giardini che l’hanno fatta conoscere come “State Garden”.

Melbourne è anche la città degli eventi sportivi internazionali, come il Grand Prix di Formula 1, di motociclismo e gli Open di Tennis. Ma Melbourne è anche il punto di partenza della famosissima Great Ocean Road.

Questo è uno dei percorsi stradali più panoramici del mondo e si estende fino ad Adelaide. In particolare, il panorama è spettacolare nella zona di Port Campbell, dove dal mare emergono imponenti formazioni rocciose denominate “12 Apostoli”.

I CONSIGLI : Considerate un minimo di 2 settimane (meglio 3) per il vostro  viaggio in Australia, la cui visita in molti casi inizia da Sydney, il luogo ideale per acclimatarsi e riprendersi dal fuso orario. E’ la strada la vera protagonista di un viaggio in questo continente, la stessa strada che ti permette di assaporare i paesaggi circostanti. Da percorrere in aereo la maggior parte delle volte, viste le lunghissime distanze ma anche in auto per sentire il  calore e l’odore di una terra caratterizzata da  scenari tra i più belli al mondo.

TOP RESORT :Il Longitude 131 è un bellissimo Lodge, situato in prossimità dell’Uluru.

A TAVOLA : Una terra baciata dal sole non può non avere le più diverse specialità gastronomiche. Che vogliate un piatto di pesce fresco, un corposo riesling, una moderna prelibatezza d’influenza asiatica o una salsiccia di coccodrillo, l’Australia è la meta ideale per soddisfare ogni palato.

E che dire dell’ ottima carne cucinata al barbecue con specialità tipiche australiane come il canguro e lo struzzo?  A colazione la marmellata è sostituita dalla vegemite, una salsa spalmabile. Ottimi i vini, che ormai hanno superato i confini e sono apprezzati in tutto il mondo.

 LA CURIOSITA’:

Le espressioni tradizionali dell’Australia fanno riferimento soprattutto alla cultura aborigena. L’Outback, in particolare, è il luogo migliore per conoscere le leggende, le danze, l’arte, la musica e i miti della creazione, il cosiddetto Dreamtime. Gli oggetti artigianali più tipici sono quindi quelli diarte aborigena. Il posto migliore per acquistarli è il mercato della sera su Mitchell Street, a Darwin, oppure negli incantevoli Parap Marketsdel sabato.

UN VIAGGIO IN AUSTRALIA:

–         Come unica meta del vostro viaggio

–         Possibile estensione  mare in Nuova Caledonia, inPolinesia, alle Fiji o alle Cook

–         Un viaggio cucito su di voi.